PRENDI UN APPUNTAMENTO

Misuratori di consumi elettrici: come risparmiare energia in casa

Il controllo del consumo elettrico in casa è fondamentale per comprendere se si stanno adottando comportamenti che impattano negativamente sia sul proprio portafoglio che sull’ambiente.
Infatti, mai come oggi stiamo assistendo alle conseguenze del cambiamento climatico e per questo è diventato davvero importante adottare comportamenti di consumo consapevole ed etico che eviteranno inutili sprechi di risorse.

Quindi, monitorare i consumi elettrici è non solo utile in termini di risparmio, ma è importante per ridurre il nostro impatto ambientale.

Ad oggi esistono diverse app e strumenti per misurare il consumo di energia elettrica che permettono di monitorare i consumi di luce, gas e acqua caricando le rispettive letture, così da tenere sotto controllo i consumi.

Molti fornitori di luce e gas consentono, tramite le proprie applicazioni, di controllare i consumi elettrici di casa confrontando, ad esempio, il mese corrente con quello precedente e in alcuni casi anche con quello dello scorso anno, così da avere perfettamente chiara la variazione dei consumi.

Attraverso un’attenta analisi potremmo scoprire che stiamo utilizzando la lavatrice troppo spesso oppure nelle fasce orarie errate. Secondo Altroconsumo, il risparmio annuo se si passa da 4 a 3 utilizzi settimanali dell’elettrodomestico oscilla tra i 29 e i 31 euro.

Quindi, sicuramente i rincari sono un problema con cui fare i conti, ma dalla nostra parte abbiamo la possibilità di sfruttare sistemi innovativi che potranno indicarci come ridurre i consumi di energia elettrica.

Misuratori dei consumi elettrici: cosa sono e come funzionano

Un misuratore di energia elettrica è uno strumento che ci consente di comprendere i nostri attuali consumi domestici. Consente, infatti, di conoscere nel dettaglio le prestazioni di tutti gli elettrodomestici che, come sappiamo, sono diventati davvero numerosi in ogni abitazione: da quelli basilari come la lavastoviglie o il frigorifero, a quelli più complessi e innovativi come smart tv, computer, assistenti vocali e robot per le pulizie.

 

Grazie al misuratore di consumi elettrici sarà possibile avere un quadro generale della situazione e individuare, ad esempio, gli elettrodomestici più dispendiosi, così da poter pensare ad una sostituzione con quelli di classe energetica più elevata.

Oppure può aiutarci a comprendere in quali giorni o periodi abbiamo consumato (e di conseguenza speso) di più.

 

Ad oggi, il mercato offre un misuratore di corrente elettrica per ogni esigenza e alcuni di questi strumenti sono davvero avanzati, tanto da monitorare i consumi in tempo reale. Per scegliere il miglior misuratore di consumo elettrico occorre innanzitutto sapere quale sono le principali tipologie disponibili. Vediamole nel dettaglio:

  • Misuratore di energia elettrica wireless. Questo strumento consente di monitorare i dati sui consumi nel corso del tempo ed è, appunto, senza fili ed è di facile installazione, in quanto è sufficiente semplicemente inserirlo nella presa di corrente e collegarlo alla rete wi-fi, così da poter controllare i consumi anche tramite smartphone attraverso l’apposita app per il calcolo del consumo elettrico. Molti di questi dispositivi sono compatibili con gli assistenti vocali.

  • Misuratore di energia elettrica da quadro. Parliamo di un dispositivo che consente di controllare il consumo di corrente elettrica totale, vale a dire dell’intera abitazione. A differenza dello strumento precedente deve essere collegato al quadro elettrico centrale. Perciò è necessario l’intervento di un professionista per procedere all’installazione.

Di quest’ultima tipologia è il dispositivo Puma Energy che è un ottimo alleato per scoprire i nostri reali consumi e ottimizzare le prestazioni dei nostri elettrodomestici.

Monitorare i consumi elettrici con Puma Energy

Uno dei dispositivi più innovativi che consentono il monitoraggio dei consumi è Puma Energy.

Questo sistema permette il monitoraggio dei consumi dei singoli elettrodomestici tramite un’app, così da poter comprendere prima di tutto quanto si sta consumando, e in secondo luogo, consente di tenere sotto controllo eventuali consumi anomali così da poter intervenire ed essere più efficienti.

Inoltre, questo strumento innovativo consente anche, inserendo i dati relativi al proprio contratto energetico, di avere una panoramica dell’importo della fattura successiva nel caso in cui si continuasse ad avere quella modalità di utilizzo degli elettrodomestici.

In questo modo, è possibile davvero aumentare l’efficienza energetica della nostra abitazione sin da subito e senza interventi importanti, perché saranno immediatamente evidenti le aree critiche e gli elementi da correggere per ridurre i consumi di energia.

Il grande vantaggio di Puma Energy consiste nel non dover ricorrere a interventi di installazione in maniera autonoma perché si avrà a disposizione un professionista che provvederà ad applicare il congegno direttamente al quadro elettrico.

Il servizio di Puma Energy è erogato da una delle aziende più importanti nel settore della sicurezza: Puma Security Services. Il monitoraggio dei consumi viene offerto gratuitamente in abbinamento al kit sicurezza e videosorveglianza per la casa. L’importante beneficio di questo aspetto, oltre a quello economico, è che un’unica azienda è in grado di fornire una protezione totale per la nostra abitazione: dalla sorveglianza al monitoraggio energetico.

Dunque, in questo momento, evitare sprechi inutili è davvero imprescindibile, per una questione di economia domestica (in un contesto di importanti rincari), ma anche per ridurre il nostro impatto ambientale.

Strumenti come Puma Energy possono aiutarci ad adottare abitudini di consumo responsabili e proficue.

Pubblicato il

 

16/11/2022


Messaggio pubblicitario con finalità promozionale
BNL opera come segnalante e non risponde della qualità e delle modalità di erogazione del servizio offerto alla potenziale clientela da Puma Security.